Borsainside.com

Borse europee deboli, Francoforte resiste con Siemens

Forti vendite sui bancari e sui titoli high-tech. Bene i minerari.

Quasi tutti i principali listini azionari europei hanno chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,1%, il CAC40 a Parigi lo 0,5%, il FTSE MIB a Milano l'1% e lo SMI a Zurigo lo 0,4%. Il DAX a Francoforte ha guadagnato lo 0,1%. Sulle borse del Vecchio Continente hanno pesato anche oggi i timori legati alla crisi del debito sovrano. I credit default swaps (CDS) sull'Irlanda, sul Portogallo e sulla Spagna hanno raggiunto un nuovo massimo storico. Soprattutto la situazione dell'Irlanda sta diventando di giorno in giorno sempre più critica. La Commissione Europea ha indicato oggi di essere pronta, "in caso di necessità", ad aiutare Dublino.
Tra i bancari Barclays (GB0031348658) ha perso l'1,6%, Royal Bank of Scotland (GB0006764012) il 2,7%, Deutsche Bank (DE0005140008) l'1,6%, Crédit Agricole (FR0000045072) il 2,4%, UniCredit (IT0000064854) l'1,3% e UBS (CH0024899483) lo 0,9%.
Il deludente outlook fornito da Cisco Systems (US17275R1023) ha pesato sul settore high-tech. Alcatel-Lucent (FR0000130007) ha perso il 2,8%, Infineon (DE0006231004) il 2,1% e STMicroelectronics (NL0000226223) il 3,4%.
Seduta positiva per i minerari. Anglo American (GB00B1XZS820) ha guadagnato il 3,4%, Rio Tinto (GB0007188757) l'1,6%, Xstrata (GB0031411001) il 3,7% e Kazakhmys (GB00B0HZPV38) il 3,8%. Il prezzo del rame ha raggiunto oggi a Londra un nuovo massimo storico.
Siemens
(DE0007236101) ha chiuso in rialzo del 2,6%. Il conglomerato ha pubblicato dei dati di bilancio migliori delle attese ed annunciato un forte aumento del suo dividendo (Siemens annuncia conti migliori delle attese, aumenta fortemente il dividendo).
BT Group
(GB0030913577) ha guadagnato il 6,1%. L'operatore telefonico ha pubblicato una solida trimestrale ed alzato le sue stime per l'intero esercizio (BT Group alza le sue stime per l'intero esercizio).
Aegon (NL0000301760) ha guadagnato lo 0,6%. Il gruppo assicurativo olandese ha aumentato lo scorso trimestre il suo utile a €657 milioni. Gli analisti avevano atteso solamente €262 milioni.
Telefónica
(ES0178430E18) ha perso l'1,6%. La compagnia spagnola ha aumentato nel terzo trimestre l'utile meno di quanto previsto dagli analisti (Telefonica: Utile in forte crescita nel terzo trimestre, ma meno delle attese).
Generali (IT0000062072) ha chiuso in ribasso del 2,6%. Il gruppo assicurativo italiano ha aumentato nel terzo trimestre il suo utile netto del 13% a €440 milioni. Gli analisti avevano atteso in media €467 milioni.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS