Borse europee in rosso prima del vertice UE

Forti vendite sui bancari. Commerzbank affonda a Francoforte. Resiste il settore delle utilities.

Le principali borse europee sono a metà seduta negative. La peggiore è Francoforte che perde quasi il 2%. Gli investitori hanno poche speranze che al vertice dell'UE saranno fatti dei progressi nella lotta alla crisi. Guido Westerwelle, il ministro tedesco delle Finanze, ha ribadito oggi il no della Germania agli Eurobond. Intanto l'economia continua ad indebolirsi. L'indice che misura il sentiment economico nella zona euro è sceso questo mese ai minimi dall'ottobre del 2009. Il numero dei disoccupati è inoltre aumentato a sorpresa in Germania. Commerzbank (DE0008032004) perde il 7,2%. La banca tedesca ha annunciato che emetterà 176,5 milioni di nuovi titoli. I bancari soffrono su tutte le piazze finanziarie. Secondo quanto riporta il "New York Times" la mega-perdita di J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) nel trading di derivati potrebbe ammontare a $9 miliardi. BNP Paribas (FR0000131104) perde il 2,5%, Lloyds Banking Group (GB0008706128) il 3,4% e Credit Suisse (CH0012138530) l'1,4%. Il settore delle utilities beneficia del suo carattere difensivo. Veolia Environment (FR0000124141) guadagna l'1,2%. Il gruppo francese ha venduto una parte delle sue attività nel Regno Unito per 1,2 miliardi di sterline.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS