Borse europee negative, vendite sulle commodities, ancora acquisti sull'auto

Londra ha perso lo 0,2%, Francoforte lo 0,1%, Parigi lo 0,5%, Zurigo lo 0,2% e Milano lo 0,4%.

CONDIVIDI
I principali listini azionari europei hanno chiuso oggi in leggero ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,2%, il DAX a Francoforte lo 0,1%, il CAC40 a Parigi lo 0,5%, lo SMI a Zurigo lo 0,2% e il FTSE MIB a Milano lo 0,4%. Verso la fine delle contrattazioni le borse del Vecchio Continente hanno potuto recuperare terreno sulla scia di Wall Street. La seduta è stata dominata dal nervosismo. Gli investitori attendono con tensione i verbali del FOMC, il comitato esecutivo della Fed, da cui potrebbero arrivare delle importanti indicazioni sul possibile lancio di nuove misure quantitative negli USA.
Le vendite hanno colpito soprattutto i titoli dei produttori di materie prime. Nel settore minerario BHP Billiton (GB0000566504) ha perso l'1%, Rio Tinto (GB0007188757) lo 0,8% e Xstrata (GB0031411001) il 2,6%. Il prezzo del rame è sceso oggi a Londra. Tra i petroliferi BP (GB0007980591) ha chiuso in ribasso dello 0,7%, Eni (IT0003132476) del 2,5%. Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) dello 0,2% e Total (FR0000120271) dell'1,1%. Il prezzo del petrolio è sceso oggi temporaneamente al di sotto di $81 al barile. Sul mercato è circolata inoltre la voce che Eni possa tagliare il suo outlook.
Nel settore della siderurgia ArcelorMittal (LU0323134006) ha perso lo 0,8% e ThyssenKrupp (DE0007500001) l'1,1%. Posco (KR7005490008), il terzo produttore al mondo d'acciaio, ha tagliato le sue stime per l'intero esercizio.
Ancora bene il settore dell'auto. BMW (DE0005190003) ha guadagnato lo 0,7%, Daimler (DE0007100000) il 3,3%, Fiat (IT0001976403) il 2,8%, Peugeot (FR0000121501) lo 0,4%, Renault (FR0000131906) lo 0,9% e Volkswagen (DE0007664005) lo 0,7%. UBS ha promosso oggi Daimler da "Neutral" a "Buy". Intermonte ha alzato il suo target sul prezzo per Fiat da €12,50 a €13,50.
UniCredit (IT0000064854) ha perso l'1,2%. Société Générale ha tagliato il suo rating sul titolo della rivale italiana da "Hold" a "Sell".
Nobel Biocare
(CH0014030040) ha perso il 9,8%. UBS ha declassato il titolo del leader mondiale dell'implantologia orale da "Neutral" a "Sell".
Punch Taverns (GB0031552861) ha chiuso in ribasso dell'11%. Il gestore di pub ha registrato scorso esercizio un calo del suo utile prima delle tasse.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro