Borse europee pesanti, crollano i bancari

Londra ha perso l'1,6%, Francoforte il 2,3%, Parigi il 4%, Madrid il 3,4%, Milano il 3,9% e Zurigo il 2,4%.

CONDIVIDI
Tutti i principali indici azionari europei hanno chiuso anche oggi in forte ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso l'1,6%, DAX a Francoforte il 2,3%, il CAC40 a Parigi il 4%, l'IBEX 35 a Madrid il 3,4%, il FTSE MIB a Milano il 3,9% e lo SMI a Zurigo il 2,4%. La situazione della Grecia appare sempre più critica. In un'intervista concessa al quotidiano "Die Welt" e pubblicata oggi Philipp Rösler, il Ministro tedesco dell'Economia, non ha voluto escludere un'insolvenza controllata di Atene. Il settimanale "Der Spiegel" riporta da parte sua che il Ministro delle Finanze Wolfgang Schäuble ha dato mandato ai suoi esperti di studiare dei piani per affrontare il possibile default della Grecia.
I titoli bancari sono andati anche oggi a picco. Royal Bank of Scotland (GB0006764012) ha perso il 3,4%, Commerzbank (DE0008032004) l'8,3%, BNP Paribas (FR0000131104) il 12,4%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) il 9,5%, BBVA (ES0113211835) il 5,3% e UBS (CH0024899483) il 2,4%. Secondo delle voci di stampa Moody's potrebbe declassare questa settimana le principali banche francesi. La Independent Commission on Banking (abbr. ICB) ha comunicato oltre a ciò che la riforma del settore bancario potrebbe costare fino a 7 miliardi di sterline all'anno anche se ha dato tempo agli istituti di credito fino al 2019 per implementare le sue proposte.
Il calo dei prezzi delle materie prime ha penalizzato i minerari ed i petroliferi. Nel settore minerario Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso l'1,9%, BHP Billiton (GB0000566504) l'1,4% e Rio Tinto (GB0007188757) l'1,5%. Nel settore petroliero Eni (IT0003132476) il 2,4%, Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) l'1,4% e Total (FR0000120271) il 2,2%.
EdF (FR0010242511) ha chiuso in ribasso del 2,9%. Nella centrale nucleare di Marcoule, gestita dal gruppo francese, c'è stata oggi un'esplosione che ha causato la morte di una persona.
Infineon (DE0006231004) ha guadagnato il 2,7%. UBS ha promosso oggi il titolo del secondo produttore europeo di semiconduttori da "Neutral" a "Buy".

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro