Borse europee: Solo Francoforte e Zurigo riescono ad allungare

Il DAX e lo SMI hanno chiuso per la quinta seduta di fila in rialzo. Moderate perdite per le altre borse.

CONDIVIDI
La maggior parte dei principali indici azionari europei ha chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,1%, il CAC40 a Parigi lo 0,3%, l'IBEX 35 a Madrid lo 0,5% e il FTSE MIB a Milano lo 0,4%. Il DAX a Francoforte e lo SMI a Zurigo hanno guadagnato rispettivamente lo 0,3% e lo 0,2%. Per Francoforte e Zurigo si è trattato della quinta seduta positiva di fila. Sulle borse del Vecchio Continente sono scattate oggi delle prese di beneficio. Gli investitori non hanno voluto correre troppi rischi in vista dell'importante voto del Parlamento slovacco sul potenziamento del fondo-salva-stati. C'è un rischio di un no e di una prematura fine del Governo di Iveta Radicova. Senza l'approvazione da parte della Slovacchia, l'ultimo dei paesi della zona euro a votare, il potenziamento del fondo salva-stati non può essere realizzato. Jean-Claude Trichet ha intanto avvertito oggi che la crisi è diventata ormai sistemica e che le istituzioni devono agire in fretta. La troika ha dato da parte sua il via libera alla concessione della prossima tranche di aiuti alla Grecia ma indicato che per raggiungere gli obiettivi stabiliti per il 2013 e il 2014 saranno necessarie delle misure aggiuntive. L'indice ASE ha perso ad Atene il 2%.
Tra i minerari Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso l'1,1%, BHP Billiton (GB0000566504) lo 0,4%, Xstrata (GB0031411001) lo 0,1% e Antofagasta (GB0000456144) l'1,6%. Il prezzo del rame ha frenato oggi a Londra.
La maggior parte dei bancari ha chiuso anche oggi in rialzo. Barclays (GB0031348658) ha guadagnato il 2,1%, Deutsche Bank (DE0005140008) l'1,2%, BNP Paribas (FR0000131104) il 3% e UniCredit (IT0000064854) il 6,2%.
STMicroelectronics (NL0000226223) ha perso il 4,1%. Citigroup ha tagliato il suo rating sul titolo del produttore di semiconduttori da "Buy" a "Sell".
Metro (DE0007257503) ha chiuso in ribasso del 2,8%. Goldman Sachs ha tagliato il suo rating sul titolo del gigante della distribuzione da "Neutral" a "Buy".
Volkswagen (DE0007664005) ha guadagnato l'1,7%. Le vendite del marchio del gruppo tedesco sono aumentate a settembre del 13,7%.
Bayer (DE0005752000) ha guadagnato il 3,4%. Nomura ha confermato il suo rating di "Buy" sul gigante della chimica ed alzato il target price a €64.
TomTom (NL0000387058) ha guadagnato il 13%. Il leader a livello mondiale dei sistemi di navigazione satellitare ha raggiunto un accordo con Ford (US3453708600) per integrare i suoi dispositivi in alcuni modelli europei del costruttore statunitense di automobili.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro