Cambi: L'euro affonda ai minimi da febbraio

La valuta europea è scesa fino a 1,3448 dollari.

CONDIVIDI
L'euro si indebolisce oggi fortemente. La valuta europea è scesa fino a 1,3448 dollari. Era dallo scorso febbraio che l'euro non scendeva al di sotto di quota 1,35 dollari. La Banca Centrale Europea aveva fissato ieri il cambio euro-dollaro a 1,3636 (giovedì: 1,3710). Gli investitori stanno riducendo la loro esposizione al rischio. La Federal Reserve ha avvertito ieri che ci sono dei significativi rischi al ribasso sulle prospettive di crescita dell'economia. I dati pubblicati oggi hanno confermato che la ripresa sta continuando a rallentare. L'indice PMI Composite è calato nella zona euro a settembre per la prima volta da luglio del 2009 al di sotto di 50 punti. Sempre nella zona euro gli ordinativi all'industria sono scesi a luglio decisamente più di quanto previsto dagli economisti. I mercati continuano inoltre ad essere preoccupati a causa della crisi del debito. Dopo aver declassato l'Italia Standard & Poor's ha tagliato ieri il rating di sette banche italiane.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption