Cambi: L'euro affonda in direzione 1,29 dollari

La valuta europea è scesa ai minimi da tre mesi e mezzo.

CONDIVIDI
L'euro continua ad indebolirsi a causa dei timori legati alla crisi del debito. La valuta europea è scesa fino a 1,2931 dollari. Era da tre mesi e mezzo che l'euro non scendeva a tali livelli. La Banca Centrale Europea aveva fissato ieri il cambio euro-dollaro a 1,3025 (lunedì: 1,3033). La crisi del debito rischia di inasprirsi drammaticamente. Alexis Tsipras, leader della formazione di sinistra Syriza, incaricato di formare un governo, ha dichiarato ieri che gli impegni sottoscritti dalla Grecia per ricevere gli aiuti internazionali sono nulli dopo l'esito delle elezioni di domenica. Anche la situazione della Spagna preoccupa sempre più i mercati. Il rendimento del titolo decennale spagnolo è balzato oggi al di sopra del 6%. Secondo delle voci di stampa Madrid potrebbe essere costretta a nazionalizzare Bankia (ES0113307039). Le banche spagnole hanno i bilanci pieni di asset tossici dopo lo scoppio della bolla immobiliare.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro