Cambi: L'euro cade al di sotto di 1,27 dollari

La valuta europea è scesa fino a 1,2698 dollari.

CONDIVIDI
L'euro continua ad indebolirsi. La valuta europea è scesa fino a 1,2698 dollari ovvero ai minimi dal settembre del 2010. La Banca Centrale Europea aveva fissato ieri il cambio euro-dollaro a 1,2832 (mercoledì: 1,2948). Il rapporto sull'occupazione negli USA ha superato le attese degli analisti e fatto aumentare la fiducia degli investitori nella solidità della prima economia mondiale. I dati pubblicati oggi in Europa hanno invece confermato che la crisi causerà probabilmente una recessione in molti Paesi. L'indice che misura il sentiment economico nella zona euro è calato a dicembre per il decimo mese di fila. La fiducia dei consumatori è scesa inoltre ai minimi da oltre due anni e il tasso di disoccupazione è rimasto a novembre al 10,3%, ovvero ai massimi da tredici anni. Se ciò non bastasse la situazione del settore bancario resta difficile. I fondi depositati a fine giornata dalle banche presso la BCE hanno raggiunto un nuovo livello record.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption