Chrysler: Marchionne non è sazio, vuole anche la quota del Canada

Fiat potrebbe rilevare anche l'1,7% del Governo canadese nel gruppo di Detroit.

CONDIVIDI
Sergio Marchionne non è ancora sazio. Il numero di Fiat (IT0001976403) ha dichiarato oggi a Toronto in una conferenza stampa con James Flaherty, il Ministro delle Finanze canadese, che il Lingotto è interessato ad acquistare la quota del Canada in Chrysler. Flaherty, che nell'occasione si è congratulato con Marchionne per il veloce rimborso degli aiuti concessi durante la crisi, ha risposto che Ottawa è disposta a vendere il suo 1,7% in Chrysler. Venerdì scorso Fiat ha comunicato di voler esercitare la sua opzione per l'acquisto della partecipazione detenuta in Chrysler dal Dipartimento del Tesoro degli USA, corrispondente al 6% del gruppo di Detroit. Secondo la stampa statunitense Fiat potrebbe esercitare l'opzione già questa settimana e salire in questo modo al 52% di Chrysler.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption