Credit Suisse chiude il quarto trimestre in rosso e taglia il dividendo

Sui conti della banca svizzera hanno pesato le difficili condizioni di mercato ed i costi di ristrutturazione.

CONDIVIDI
Credit Suisse (CH0012138530) ha annunciato oggi di aver chiuso il quarto trimestre del 2011 in rosso di CHF 637 milioni. Si tratta della prima perdita trimestrale da tre anni. Gli analisti avevano previsto un utile di CHF 446 milioni. Sui conti della banca svizzera hanno pesato le difficili condizioni di mercato ed i costi di ristrutturazione. La divisione dell'investment banking ha registrato una perdita prima delle tasse di CHF 1,31 miliardi. L'utile prima delle tasse della divisione del private banking è calato del 43% a CHF 467 milioni. Il CEO Brady W. Dougan ha ammesso che la performance nel quarto trimestre 2011 è stata deludente ma espresso un cauto ottimismo sul 2012: "Sappiamo che il quadro economico e di mercato rimane incerto, ma siamo incoraggiati dall'avvio positivo delle nostre attività, che evidenziano un ROE rettificato da inizio anno in linea con il nostro obiettivo del 15%, anche grazie all'efficacia dei nostri piani di abbattimento di rischi e costi". Credit Suisse ha annunciato un taglio del suo dividendo del 42%, da CHF 1,30 a CHF 0,75 per azione.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption