Crisi, FMI: L'Italia deve fare di più

Secondo l'FMI resterebbero dei significativi rischi al ribasso per l'outlook economico.

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha esortato l'Italia a fare di più per uscire dalla crisi. Lo si apprende dal rapporto annuale dell'istituzione con sede a Washington, conosciuto come "Article IV". L'FMI riconosce che il Governo italiano ha lanciato delle misure ambiziose per consolidare il bilancio e promuovere la crescita, ma avverte che la situazione economica e finanziaria resta difficile, con significativi rischi al ribasso per l'outlook economico. Secondo l'FMI le riforme decise finora non potrebbero quindi bastare, importanti saranno anche i progressi a livello europeo nel rafforzamento dell'unione monetaria. L'FMI ha confermato di attendersi che il PIL italiano calerà quest'anno dell'1,9% ed il prossimo dello 0,3%. La previsione sul rapporto deficit/PIL nel 2012 è stata alzata dal 2,4% al 2,6%. L'FMI ha invece confermato per il 2013 la previsione di un rapporto deficit/PIL all'1,5%. Le previsioni per il debito pubblico sono state alzate per il 2012 dal 123,4% al 125,8% del PIL e per il 2013 dal 123,8% al 126,4%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X