Crisi: Il secondo piano di salvataggio della Grecia costerà più del previsto

Secondo quanto riporta il settimanale tedesco "Der Spiegel"...

CONDIVIDI
Il secondo piano di salvataggio della Grecia costerà ai Paesi della zona euro più del previsto. Lo riporta "Der Spiegel". Secondo l'autorevole settimanale tedesco la cosiddetta troika (UE, BCE e FMI) sarebbe giunta alla conclusione che Atene abbia bisogno di aiuti addizionali per €15 miliardi. Il motivo sarebbe da ricercare nel peggioramento delle condizioni dell'economia greca. Il secondo piano di salvataggio della Grecia dovrebbe in questo modo costare €145 miliardi invece dei previsti €130 miliardi. "Der Spiegel" cita un ispettore della troika secondo cui non sarebbe ipotizzabile che i €15 miliardi mancanti possano essere raccolti solamente tra i creditori privati. Giovedì scorso già Olli Rehn, il Commissario europeo agli Affari economici e monetari, aveva segnalato che la rinuncia dei creditori privati a una parte del valore dei loro titoli greci non sarebbe bastata e che sarebbero stati necessari degli ulteriori aiuti statali per salvare Atene. Rehn era stato per questo motivo criticato aspramente dal Governo tedesco. In Germania sta crescendo nell'opinione pubblica sempre più il malcontento per i continui costi della crisi del debito.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption