Crisi: L'euro resta sotto pressione

La valuta europea è scesa questa mattina fino a 1,3160 dollari.

CONDIVIDI
L'euro resta sotto pressione. La valuta europea è scesa questa mattina fino a 1,3160 dollari ovvero ai minimi da dieci settimane. La Banca Centrale Europea aveva fissato ieri il cambio euro-dollaro a 1,3251 (venerdì: 1,3384). Moody's e Fitch hanno espresso ieri scetticismo sui risultati raggiunti la scorsa settimana al vertice dell'UE. Gli investitori attendono ora con tensione il giudizio di Standard & Poor's. La più influente delle agenzie statunitensi aveva segnalato prima del vertice che se non fossero stati fatti degli importanti progressi avrebbe potuto declassare alcuni Paesi della zona euro.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption