Crisi: L'euro resta sotto una forte pressione

La valuta europea quota poco al di sopra dei minimi da 22 mesi.

L'euro resta sotto una forte pressione. La valuta europea quota questa mattina a 1,2580 dollari, poco al di sopra dei minimi da 22 mesi toccati ieri nel tardo pomeriggio. La Banca Centrale Europea aveva fissato ieri il cambio euro-dollaro a 1,2659 (martedì: 1,2768). Gli investitori continuano a temere che la crisi del debito possa inasprirsi. Dal vertice straordinario dell'UE non sono arrivate delle grandi novità. I leader europei hanno ribadito di voler che la Grecia resti nell'euro, ma non ad ogni prezzo. Nessun passo in avanti è stato fatto nel dibattito sugli Eurobond. La Germania ha ribadito il suo no.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS