ENEL aumenta nel 2011 i ricavi dell'8,3% e l'Ebitda dell'1,1%

Il colosso elettrico non prevede di distribuire alcun acconto sul dividendo nel 2012.

CONDIVIDI
ENEL (IT0003128367) ha annunciato oggi i dati preliminiari consolidati per il 2011. Il colosso elettrico ha aumentato lo scorso anno i ricavi dell'8,3% a €79,5 miliardi e l'Ebitda dell'1,1% a €17,5 miliardi. Gli analisti avevano previsto ricavi di €74,9 miliardi ed un Ebitda di €17,4 miliardi. L'indebitamento finanziario netto a fine 2011 è stato pari a €44,6 miliardi, in diminuzione di circa €0,3 miliardi rispetto ai €44,9 miliardi registrati alla fine del 2010. Gli esperti avevano atteso un calo a €44,4 miliardi. L'Amministratore Delegato e Direttore Generale Fulvio Conti indica in una nota di essere soddisfatto della performance registrata dal gruppo nel 2011 ma avverte di prevedere che il contesto generalmente sfavorevole del ciclo economico continuerà anche nel corso del 2012. Per quanto concerne il calendario dei dividendi che formeranno oggetto di pagamento nel corso del 2012, ENEL prevede che il saldo del dividendo relativo all'esercizio 2011 verrà messo in pagamento in data 21 giugno 2012, con “data stacco” coincidente con il 18 giugno 2012. Nel corso dell'esercizio 2012 ENEL non prevede di distribuire alcun acconto sui dividendi maturati nell'esercizio stesso.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro