Eni aumenta l’utile netto nel primo trimestre del 16,7%

Un laptop mostra un grafico

Eni (IT0003132476) ha annunciato oggi di aver aumentato nel primo trimestre di quest’anno il suo utile netto del 16,7% a €2,22 miliardi. L’utile adjusted della compagnia petrolifera italiana è cresciuto del 3,6% a €1,82 miliardi. Gli analisti avevano atteso in media €1,76 miliardi. Eni ha beneficiato lo scorso trimestre dell’aumento del prezzo del petrolio e della sua produzione. Eni ha prodotto nei primi tre mesi di quest’anno 1,816 milioni di barili al giorno, il 2,1% in più rispetto allo stesso periodo del 2009. Eni si attende ora per il 2010 una leggera crescita della sua produzione sulla base di un prezzo medio del Brent di $76 al barile. In precedenza Eni aveva atteso una crescita piatta della sua produzione rispetto al 2009 assumendo un prezzo medio del Brent di $65 al barile. Il titolo sale al momento a Milano dell’1,1%.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borse Europee

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.