E.ON lancia profit warning, potrebbe tagliare 11.000 posti di lavoro

Sul colosso elettrico ha pesato la decisione del Governo tedesco di spegnere alcune centrali nucleari.

CONDIVIDI
E.ON (DE0007614406) ha annunciato oggi che nel primo semestre di quest'anno il suo Ebitda adjusted è calato del 45% a €4,3 miliardi. Gli analisti avevano previsto €4,7 miliardi. Sul colosso elettrico ha pesato la decisione del Governo tedesco di spegnere alcune centrali nucleari dopo l'emergenza nell'impianto di Fukushima in Giappone. E.ON ha avvertito che l'uscita dal nucleare in Germania penalizzerà sensibilmente l'ulteriore andamento del suo business. E.ON si attende ora per quest'anno un Ebitda adjusted di €9,1 - €9,8 miliardi contro €10,7 - €11,4 miliardi previsti in precedenza. E.ON verserà inoltre per il 2011 un dividendo di €1 euro per azione. Finora E.ON aveva indicato di voler versare per il 2011 e il 2012 un dividendo di almeno €1,30 per azione. E.ON ha infine comunicato di star studiando il taglio di 11.000 posti di lavoro a livello globale.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro