Grecia, recessione più grave del previsto nel 2011

Secondo il Ministro delle Finanze Venizelos la contrazione del PIL supererà quest'anno il 5%.

CONDIVIDI
La recessione in Grecia sarà quest'anno decisamente più grave di quanto finora previsto dalla maggior parte degli esperti. Evangelos Venizelos, il Ministro delle Finanze greco, ha dichiarato oggi a Salonicco che la contrazione del PIL supererà quest'anno il 5%. Lo scorso maggio il Governo greco aveva indicato di attendersi una contrazione del 3,8%. Venizelos ha osservato che molti greci stanno ritirando "per motivi psicologici" il loro denaro dalle banche senza avere l'intenzione di investirlo, gli investimenti sarebbero però fondamentali per rilanciare il paese. Secondo Venizelos sarebbe ora necessario un balzo in avanti. Venizelos ha affermato che i prossimi due mesi saranno di importanza fondamentale, fino alla fine di ottobre Atene dovrà aver messo in atto tutte le riforme perseguite. Venizelos ha accusato alcuni media di aver ancora una volta fatto circolare la voce di un default della Grecia spiegando che si tratta solo di un tentativo di colpire l'euro e la zona euro.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption