Il Portogallo approva la finanziaria 2011, nessuna pressione da UE

Lisbona punta a ridurre entro il 2014 il suo rapporto deficit/PIL a meno del 3%.

CONDIVIDI
Il Parlamento portoghese ha approvato la finanziaria per il 2011 che prevede tagli alla spesa di €3 miliardi e entrate fiscali supplementari per €1,5 miliardi. Queste misure si vanno ad aggiungere al piano di austerità già lanciato da Lisbona. Il Governo portoghese punta a ridurre entro il 2014 il rapporto deficit/PIL dal 9,3% del 2009 a meno del 3%. Il Portogallo ha smentito categoricamente le voci di stampa secondo cui l'UE starebbe premendo affinchè ricorra al fondo salva-stati.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro