La BCE alza le sue stime sul PIL della zona euro

Trichet ha ribadito che l'attuale livello dei tassi d'interesse è appropriato.

CONDIVIDI
La Banca Centrale Europea ha alzato le sue stime sul PIL della zona euro. La BCE si attende ora per il 2010 una crescita tra il l'1,4% e l'1,8% e per il 2011 tra lo 0,5% e il 2,3%. In precedenza la BCE aveva previsto per quest'anno una crescita tra lo 0,7% e l'1,3% e per il prossimo tra lo 0,2% e il 2,2%. Jean Claude Trichet ha ribadito che l'attuale livello dei tassi d'interesse è appropriato e che la ripresa dovrebbe procedere ad un ritmo moderato. Trichet ha indicato che la BCE si attende solo un leggero rallentamento nella seconda metà dell'anno. Secondo Trichet i rischi di deflazione non si sarebbero materializzati. Per quanto riguarda l'inflazione la BCE prevede ora per il 2010 un aumento tra l'1,5% e l'1,7% e per il 2011 tra l'1,2% e il 2,2%. Il precedente range della PCE per l'inflazione andava per il 2010 da +1,4% a +1,6% e per il 2011 da +1,0% a +2,2%.
Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro