etoro

La BCE taglia leggermente stime PIL 2012-2013

L'istituto di Francoforte continua ad attendersi che l'economia registrerà nel corso del 2012 un graduale recupero.

Gli economisti della Banca Centrale Europea hanno tagliato leggermente le previsioni sulla crescita dell'economia della zona euro. Lo si apprende dall'ultimo bollettino mensile dell'istituto di Francoforte. Nel 2012 il PIL è ora visto in calo dello 0,2% (stima precedente: -0,1%). Nel 2013 la zona euro dovrebbe crescere dell'1%, a fronte del +1,1% atteso in precedenza. La BCE continua ad attendersi che l'economia registrerà nel corso del 2012 un graduale recupero. Gli indicatori per il primo trimestre avrebbero segnalato una stabilizzazione dell'attività su un livello modesto. La BCE indica che il contesto economico dell'area dell'euro e' caratterizzato da incertezza ma vi sono indicazioni del procedere della ripresa su scala mondiale. La BCE avverte che il mercato del lavoro continua ad indebolirsi e che le ultime indagini segnalano ulteriori sviluppi negativi nel breve termine. Secondo la BCE insieme al risanamento dei conti pubblici, sarebbe necessario incrementare la crescita e il suo potenziale nell'area dell'euro attuando delle riforme strutturali incisive. La BCE osserva a tale riguardo che importanza cruciale hanno l'agevolazione delle attivita' imprenditoriali, la nascita di nuove imprese e la creazione di nuovi impieghi.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X