eToro

La Consob interviene per frenare la speculazione contro l'Italia

L'autorità che vigila sul mercato mobiliare italiano ha approvato un nuovo regime di trasparenza in materia di vendite allo scoperto.

La Consob è intervenuta per frenare la speculazione contro l'Italia. L'autorità che vigila sul mercato mobiliare italiano ha approvato un nuovo regime di trasparenza in materia di vendite allo scoperto. A partire da lunedì gli investitori che detengano posizioni ribassiste rilevanti sui titoli azionari negoziati sui mercati regolamentati italiani saranno tenuti a darne comunicazione. La Consob indica in un comunicato che in questo modo la normativa italiana viene allineata a quella in vigore nei principali Paesi europei, Germania in primis. Il provvedimento è stato preso per rafforzare i poteri di vigilanza della Consob nell'attuale fase di mercato, caratterizzata da un elevato livello di volatilità. Nel dettaglio da lunedì dovranno essere rese note alla Consob le posizioni nette corte relative ai titoli azionari delle società quotate in Italia, quando supereranno determinate soglie quantitative. Il primo obbligo di comunicazione scatterà al raggiungimento di una posizione netta corta uguale o superiore allo 0,2% del capitale dell'emittente. Successivamente l'obbligo si attiverà per ogni variazione pari o superiore allo 0,1% del capitale. Il provvedimento resterà in vigore fino al 9 settembre 2011.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X