La Germania esce dal nucleare

Berlino spegnerà al più tardi nel 2022 tutte le sue centrali atomiche.

CONDIVIDI
I partiti al governo in Germania hanno raggiunto la scorsa notte un accordo su un piano per uscire dal nucleare. Le sette centrali più datate, più l'impianto di Krümmel, resteranno fuori servizio. Altre sei centrali verranno spente al più tardi nel 2021, nel 2022 seguiranno infine le tre centrali più nuove. Norbert Röttgen, il Ministro dell'Ambiente della Germania, ha indicato che si tratta di un processo irreversibile e che non ci sarà nessuna clausola di revisione. Röttgen ha confermato inoltre che la controversa tassa sulle barre di combustibile resterà in vigore come previsto fino al 2016. L'opposizione al nucleare è fortemente aumentata nell'opinione pubblica tedesca dopo la catastrofe di Fukushima in Giappone. Il Governo della Cancelliera Angela Merkel, che aveva fatto approvare alla fine dello scorso anno un'estensione della vita delle centrali nucleari del paese, ha dovuto fare di conseguenza un clamoroso passo indietro. La Germania, che copre il 22% del suo fabbisogno di elettricità con l'energia atomica, punterà in futuro maggiormente sulle rinnovabili e soprattutto sui parchi eolici.
Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro