La maggior parte delle borse europee resta in rosso

Vendite sui bancari. Crolla RWE. Bene Eni e Veolia.

CONDIVIDI
La maggior parte delle borse europee registra a metà seduta delle moderate perdite. Standard & Poor's ha messo sotto osservazione il rating di tutti i Paesi della zona euro (eccetto Cipro e la Grecia) per un possibile downgrade. La notizia pesa soprattutto sul settore bancario che durante le scorse sedute aveva registrato una ripresa. Barclays (GB0031348658) perde l'1%, Deutsche Bank (DE0005140008) lo 0,7% e Société Générale (FR0000130809) l'1,6%. RWE (DE0007037129) perde a Francoforte l'8,9%. Il gigante tedesco delle utilities ha annunciato un aumento di capitale. Eni (IT0003132476) guadagna lo 0,9%. Deutsche Bank ha promosso il titolo del gruppo petrolifero italiano a "Buy". Veolia Environment (FR0000124141) sale a Parigi dell'1,2%. Il leader mondiale dei servizi per l'ambiente ha comunicato che venderà nei prossimi due anni asset per €5 miliardi allo scopo di ridurre il suo debito. Wolseley (GB0009764027) sale del 4,3%. Il leader mondiale degli articoli idraulici ha registrato una solida performance nel suo primo trimestre fiscale.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption