Le borse europee chiudono al di sopra della parita', eccetto Zurigo

Londra ha guadagnato lo 0,1%, Francoforte lo 0,3%, Parigi lo 0,2%, Milano lo 0,2% e Madrid lo 0,1%.

CONDIVIDI
Quasi tutti i principali indici azionari europei hanno chiuso oggi in leggero rialzo. Il FTSE 100 a Londra ha guadagnato lo 0,1%, il DAX a Francoforte lo 0,3%, il CAC40 a Parigi lo 0,2%, il FTSE MIB a Milano lo 0,2% e l'IBEX 35 a Madrid lo 0,1%. Lo SMI a Zurigo ha perso lo 0,6%.
Le borse del Vecchio Continente sono state sostenute dalla positiva performance di Wall Street. A frenare gli acquisti è stata ancora una volta l'incertezza sulla situazione della Grecia. Moody's ha avvertito che un possibile reinvestimento nei bond greci in scadenza sarebbe considerato come un default.
E.ON (DE0007614406) ha guadagnato il 3,2%. UBS ha introdotto il titolo del colosso tedesco delle utilities nella sua "Key Call List".
Crédit Agricole
(FR0000045072) ha guadagnato lo 0,4%. Nomura ha alzato il suo rating sul titolo della banca francese da "Neutral" a "Buy".
I minerari hanno beneficiato dell'aumento dei prezzi dei metalli. BHP Billiton (GB0000566504) ha guadagnato lo 0,7%, Rio Tinto (GB0007188757) l'1,2% e Xstrata (GB0031411001) l'1,1%.
Ahold
(NL0006033250) ha perso lo 0,8%. Il gruppo olandese ha registrato lo scorso trimestre una debole performance sul mercato domestico.
Resolution
(GG00B3FHW224) ha chiuso in rialzo del 2,8%. Il gruppo britannico ha annunciato che distribuirà 500 milioni di sterline agli azionisti.
Michelin
(FR0000121261)
ha guadagnato l'1,7%. Exane BNP Paribas ha alzato il suo rating sul titolo del produttore di pneumatici ad "Outperform".
Banca Popolare di Milano (IT0000064482) ha perso il 4,3%. Secondo quanto riporta "La Repubblica" l'ispezione della Banca d'Italia avrebbe riscontrato delle irregolarità presso l'istituto di credito milanese.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption