Le borse europee chiudono deboli, crolla Ericsson

Londra ha perso lo 0,5%, Parigi lo 0,3%, Madrid lo 0,4%, Zurigo l'1% e Milano lo 0,6%.

CONDIVIDI
Quasi tutti i principali indici azionari europei hanno chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,5%, il CAC40 a Parigi lo 0,3%, l'IBEX 35 a Madrid lo 0,4%, lo SMI a Zurigo l'1% e il FTSE MIB a Milano lo 0,6%. Il DAX a Francoforte ha guadagnato lo 0,1%. Sul mercato continua ad esserci una forte incertezza a causa della situazione della Grecia. Sulle borse del Vecchio Continente hanno pesato inoltre oggi alcune notizie negative arrivate dal fronte societario.
Ericsson (SE0000108656) ha perso il 14,1%. Il gruppo svedese ha pubblicato una trimestrale nettamente inferiore alle stime degli analisti. Sulla scia di Ericsson Alcatel-Lucent (FR0000130007) ha chiuso in ribasso del 7,7% e Nokia (FI0009000681) dell'1%.
Novartis (CH0012005267) ha perso il 2,5%. La compagnia farmaceutica ha registrato nel quarto trimestre un calo dell'utile netto del 46%.
Roche
(CH0012032048)
ha chiuso in ribasso del 2,8%. Il gruppo svizzero ha lanciato un'offerta ostile da $5,7 miliardi su Illumina (US4523271090).
Siemens
(DE0007236101) ha perso il 5%. HSBC ha tagliato il suo rating sul titolo del conglomerato tedesco da "Overweight" a "Neutral".
Beiersdorf
(DE0005200000) ha guadagnato il 3,4%. Il produttore di beni di consumo ha generato lo scorso anno un utile operativo di €646 milioni. Gli analisti avevano previsto €624 milioni.
Lonza (CH0013841017) ha perso il 13,2%. Il gruppo chimico svizzero ha licenziato il suo CEO Stefan Borgas dopo che l'utile netto è calato nel 2011 del 33%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro