Le borse europee chiudono in moderato calo, vendite sui bancari

Francoforte ha perso lo 0,1%, Parigi lo 0,2%, Milano lo 0,2%, Madrid lo 0,1% e Zurigo lo 0,3%.

CONDIVIDI
I principali indici azionari europei hanno chiuso oggi in leggero ribasso. Il DAX a Francoforte ha perso lo 0,1%, il CAC40 a Parigi lo 0,2%, il FTSE MIB a Milano lo 0,2%, l'IBEX 35 a Madrid lo 0,1% e lo SMI a Zurigo lo 0,3%. La seduta è stata tranquilla e povera di spunti a causa della giornata festiva in Gran Bretagna e negli USA.
L'incertezza relativa alla situazione della Grecia ha pesato sui bancari. Commerzbank (DE0008032004) ha perso il 2,8%, Crédit Agricole (FR0000045072) l'1,6%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) l'1,1%, Banco Santander (ES0113900J37) lo 0,6% e UBS (CH0024899483) l'1,1%. Secondo quanto riporta il "Financial Times" l'Unione europea concederà un nuovo pacchetto di aiuti alla Grecia solo se Atene sarà pronta a degli interventi senza precedenti sulla sua economia.
E.ON (DE0007614406) e RWE (DE0007037129), le due maggiori imprese tedesche del settore delle utilities, hanno perso rispettivamente il 2,3% e l'1,7%. I partiti al governo in Germania hanno raggiunto la scorsa notte un accordo su un piano per uscire dal nucleare. La notizia ha messo le ali ai titoli delle società impegnate nelle energie rinnovabili. Gamesa (ES0143416115) ha guadagnato il 5,2%, SolarWorld (DE0005108401) l'8,8% e ENEL Green Power (IT0004618465) il 4,8%.
Fiat
(IT0001976403) ha chiuso in rialzo dell'1,3%. Il Lingotto ha esercitato la sua opzione per l'acquisto della partecipazione detenuta in Chrysler dal Dipartimento del Tesoro degli USA, corrispondente al 6% del gruppo di Detroit.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro