Le borse europee chiudono in rialzo, sgomma il settore dell'auto

Londra ha guadagnato l'1%, Francoforte il 3,4%, Parigi l'1,9%, Madrid il 2,7%, Milano il 2,7% e Zurigo l'1,1%.

CONDIVIDI
Tutti i principali indici azionari europei hanno chiuso anche oggi in netto rialzo. Il FTSE 100 a Londra ha guadagnato l'1%, il DAX a Francoforte il 3,4%, il CAC40 a Parigi l'1,9%, l'IBEX 35 a Madrid il 2,7%, il FTSE MIB a Milano il 2,7% e lo SMI a Zurigo l'1,1%.
Jose Manuel Barroso ha dichiarato che la Commissione Europea presenterà presto delle opzioni per introdurre degli eurobond. Il Premier cinese Wen Jiabao ha inoltre indicato che la Cina è pronta ad investire in Europa. Le dichiarazioni di Barroso e di Wen hanno alimentato le speranze dei mercati su una possibile soluzione della crisi del debito sovrano.
Il settore dell'auto ha guidato la lista dei rialzi. BMW (DE0005190003) ha guadagnato il 6%, Daimler (DE0007100000) il 5,6%, Fiat (IT0001976403) il 7,3%, Peugeot (FR0000121501) il 4,3%, Renault (FR0000131906) il 3,6% e Volkswagen (DE0007664005) il 5,1%. Le indicazioni arrivate finora dai costruttori al Salone di Francoforte sono state molto positive.
La pressione sulle banche francesi è stata anche oggi elevata. BNP Paribas (FR0000131104) ha perso il 3,9% e Société Générale (FR0000130809) il 2,9%, Crédit Agricole (FR0000045072) ha guadagnato lo 0,8%. Moody's ha tagliato oggi il rating di lungo termine di Crédit Agricole da "Aa1" a "Aa2" e di Société Générale da "Aa2" a "Aa3". Il rating di lungo termine di BNP Paribas è stato confermato a "Aa2" ma resta però sotto osservazione con implicazioni negative.
BP (GB0007980591) ha guadagnato il 3,5%. Le autorità federali statunitensi sono arrivate alla conclusione nelle loro indagini sulla marea nera nel Golfo del Messico che la catastrofe non fu causata solamente dalla compagnia britannica.
Next (GB0032089863) ha chiuso in rialzo del 6,3%. La seconda catena di negozi d'abbigliamento del Regno Unito ha aumentato nel primo semestre l'utile prima delle tasse dell'8,5% ed annunciato un aumento del suo dividendo ad interim del 10%.
Finmeccanica (IT0001407847) ha chiuso in rialzo del 16,9%. Secondo delle voci di stampa la compagnia italiana potrebbe cedere sia Ansaldo Breda che Ansaldo STS (IT0003977540). Il titolo di Ansaldo STS ha guadagnato il 20,3%.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro