Le borse europee chiudono per la quarta seduta di fila in ribasso

Londra ha perso lo 0,2%, Francoforte lo 0,7%, Parigi lo 0,5%, Milano lo 0,7% e Zurigo lo 0,5%.

CONDIVIDI
I principali listini azionari europei hanno chiuso oggi per la quarta seduta di fila in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,2%, il DAX a Francoforte lo 0,7%, il CAC40 a Parigi lo 0,5%, il FTSE MIB a Milano lo 0,7% e lo SMI a Zurigo lo 0,5%. Ancora una volta sono state le notizie arrivate d'oltreoceano a pesare sulle borse del Vecchio Continente. La maggior parte delle ultime trimestrali della stagione degli utili delle imprese statunitensi ha deluso le attese degli investitori. Le costruzioni di nuove case sono inoltre calate lo scorso mese negli USA ai loro più bassi livelli da otto mesi.
I settori dell'auto e delle telecomunicazioni hanno guidato la lista dei ribassi.
Tra i titoli dei produttori di automobili BMW (DE0005190003) ha perso lo 0,7%, Daimler (DE0007100000) il 2,8%, Fiat (IT0001976403) il 2,1%, Peugeot (FR0000121501) il 2,5%, Renault (FR0000131906) l'1,7% e Volkswagen (DE0007664005) lo 0,6%. Morgan Stanley ha tagliato oggi il suo rating su Peugeot da "Overweight" ad "Underweight" e riavviato la copertura su Daimler con "Underweight".
Nel settore delle telecomunicazioni Cable & Wireless Worldwide (GB00B5WB0X89) è crollato del 17,4%. Il gruppo britannico ha lanciato un profit warning. Vodafone (GB00B16GWD56) ha perso l'1,2%. ING ha tagliato il suo rating sul titolo del colosso della telefonia mobile da "Buy" a "Hold". Tra gli altri titoli del comparto BT Group (GB0030913577) ha chiuso in calo del 3,2%, Deutsche Telekom (DE0005557508) dell'1,1% e France Télécom (FR0000133308) dello 0,4%.
Bene controtendenza i minerari. BHP Billiton (GB0000566504) ha guadagnato il 3,1%, Rio Tinto (GB0007188757) il 4,1%, Vedanta (GB0033277061) il 4% e Xstrata (GB0031411001) il 3,7%. I metalli di base si sono apprezzati oggi a Londra per il secondo giorno di fila.
Seduta positiva anche per il settore del lusso. Hermes (FR0000052292) ha guadagnato il 3,6%. L'impresa francese ha alzato le stime sui suoi ricavi per l'intero esercizio. Sulla scia di Hermes Bulgari (IT0001119087) ha guadagnato il 2,2%, Burberry (GB0031743007) l'1,8%, LVMH (FR0000121014) lo 0,6%, PPR (FR0000121485) lo 0,6%, Richemont (CH0012731458) lo 0,8% e Swatch (CH0012255151) l'1,2%.
Nokia (FI0009000681) ha chiuso in rialzo del 2,2%. Secondo delle voci di stampa l'impresa finlandese starebbe cercando un nuovo Amministratore Delegato.
Ryanair
(IE0031117611)
ha guadagnato l'1,8%. Gli utili della prima linea aerea europea a basso costo sono calati lo scorso trimestre meno di quanto atteso dagli analisti.
Dopo il rally di ieri International Power (GB0006320161) ha guadagnato un ulteriore 1,6%. Secondo UBS la possibile offerta di GDF Suez (FR0010208488) per l'impresa britannica potrebbe essere superiore a 400 p per azione ed includere un conguaglio in contanti.
Actelion (CH0010532478) ha guadagnato a Zurigo il 2%. L'impresa biofarmaceutica svizzera ha alzato le stime sulla crescita del suo Ebit per l'intero esercizio.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro