Le borse europee incrementano i ribassi

Forti vendite sul settore dell'auto. Male Metro, bene Infineon.

CONDIVIDI
Le borse europee hanno incrementato fortemente le loro perdite. I titoli dei produttori di automobili guidano la lista dei ribassi. BMW (DE0005190003) perde il 2,9%, Daimler (DE0007100000) il 2,6%, Fiat (IT0001976403) il 3%, Peugeot (FR0000121501) l'1,9%, Renault (FR0000131906) il 2% e Volkswagen (DE0007664005) il 4,2%. La Banca Centrale dell'India, uno dei più promettenti mercati per il settore dell'auto, ha alzato i suoi tassi d'interesse di 50 punti base. Secondo delle voci di stampa il Governo tedesco potrebbe inoltre considerare di ridurre o cancellare gli incentivi fiscali per le auto aziendali.
Seduta negativa anche per i minerari. BHP Billiton (GB0000566504) perde l'1,6%, Rio Tinto (GB0007188757) l'1%, Xstrata (GB0031411001) l'1,6% e Vedanta (GB0033277061) l'1,8%. Il prezzo del rame è sceso oggi a Londra ai minimi da due settimane.
Metro (DE0007257503) perde il 3%. Il gigante della distribuzione ha aumentato nel primo trimestre l'Ebit adjusted meno di quanto atteso dagli analisti.
Infineon
(DE0006231004)
sale del 2,6%. Il produttore di semiconduttori ha moltiplicato lo scorso trimestre il suo utile ed alzato le sue stime per l'intero esercizio. France Télécom (FR0000133308) perde lo 0,6%. L'operatore telefonico ha annunciato dei dati di bilancio che non hanno riservato alcuna sorpresa positiva per gli investitori.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption