Le borse europee incrementano le perdite

Forti vendite sui titoli dei produttori di materie prime. Realizzi sui bancari.

CONDIVIDI
I principali indici azionari europei hanno incrementato le loro perdite. Il FTSE 100 a Londra perde al momento lo 0,9%, il DAX a Francoforte lo 0,3% e il CAC40 a Parigi lo 0,3%. La Cina ha alzato per la quarta volta in due mesi il coefficiente delle riserve obbligatorie delle banche. La notizia pesa sui prezzi delle materie prime e, di conseguenza, sui minerari e sui petroliferi. Nel settore minerario Anglo American (GB00B1XZS820) scende del 3,1% e BHP Billiton (GB0000566504) del 2,2%. Nel settore petrolifero BP (GB0007980591) perde l'1,2% e Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) l'1,1%. Dopo il rally delle scorse sedute sui bancari sono scattate delle prese di beneficio. Barclays (GB0031348658) perde lo 0,6% e Société Générale (FR0000130809) lo 0,7%.
I semiconduttori beneficiano dei solidi risultati annunciati da Intel (US4581401001). Infineon (DE0006231004) guadagna lo 0,5% e ASML (NL0000334365) l'1,3%.
Carrefour (FR0000120172) sale dello 0,6%. Il colosso della distribuzione ha aumentato lo scorso trimestre i suoi ricavi poco più di quanto atteso dagli analisti.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro