Le borse europee passano in rosso

I mercati temono un effetto contagio della crisi del debito. Pioggia di vendite sui bancari.

CONDIVIDI
Dopo una positiva apertura le borse europee sono passate in rosso. Gli investitori temono un possibile effetto contagio della crisi del debito sovrano. Non a caso le borse di Madrid e Milano sono quelle che soffrono di più. Il FTSE MIB perde al momento l'1,9% e l'IBEX 35 l'1,2%. La pressione sui titoli di stato dei paesi periferici della zona euro è ulteriormente aumentata. Lo spread tra il BTP decennale italiano e il Bund si è allargato a più di 240 punti base e raggiunto in questo modo un ennesimo record storico. I bancari vanno a picco. BNP Paribas (FR0000131104) perde il 2,5%, UniCredit (IT0000064854) il 5,8% e Banco Santander (ES0113900J37) il 2,3%.
PPR
(FR0000121485) sale dell'1,9%. Secondo quanto riporta "Les Echos" il gruppo francese potrebbe cedere prima della fine dell'anno Redcats.
RWE
(DE0007037129) perde il 3,8%. Secondo quanto riporta il "Financial Times Deutschland" starebbe studiando un aumento di capitale.
Deutsche Boerse (DE0005810055) guadagna il 2,1%. Gli azionisti di NYSE Euronext (US6294911010) hanno approvato il progetto di fusione con la borsa tedesca.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro