Le borse europee passano in rosso

I titoli dei produttori di materie prime e di automobili guidano la lista dei ribassi. Crolla Ericsson. Bene AstraZeneca.

CONDIVIDI
Dopo una positiva apertura le borse europee sono passate in rosso. Jean-Claude Juncker, il Presidente dell'Eurogruppo, ha dichiarato prima del vertice straordinario di Bruxelles che l'euro non è in pericolo ma non ha escluso un "default selettivo" della Grecia. Sulle borse europee pesano inoltre i deboli dati arrivati dal fronte macroeconomico. L'indice PMI di HSBC relativo al settore manifatturiero cinese è calato a luglio ai minimi da 28 mesi. L'indice PMI Composite di Markit Economics è sceso da parte sua nella zona euro a luglio ai più bassi livelli da 23 mesi. I titoli dei produttori di materie prime e di automobili guidano la lista dei ribassi. Male anche i titoli high-tech. Intel (US4581401001) ha tagliato le sue previsioni sulla crescita delle vendite di PC nel 2011.
AstraZeneca
(GB0009895292) sale a Londra del 3,1%.La FDA (Food and Drug Administration) ha apporvato l'anticoagulante Brilinta del gruppo farmaceutico anglo-svedese. Ericsson (SE0000108656) perde il 9,3%. L'impresa svedese ha aumentato nel secondo trimestre l'utile meno di quanto atteso dagli analisti.

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro