Le borse europee restano in rosso

Pesano i timori legati alla Spagna e alla Cina. Vendite su banche e commodities.

CONDIVIDI
I principali indici azionari europei sono a metà seduta negativi. Il FTSE 100 a Londra perde al momento l'1%, il DAX a Francoforte lo 0,7% e il CAC40 a Parigi l'1,2%. La Spagna ha potuto collocare obbligazioni a cinque anni per €3,5 miliardi. La notizia ha ridotto leggermente la pressione ribassista sulle borse del Vecchio Continente, il nervosismo resta però a degli elevati livelli. Moody's ha avvertito ieri che potrebbe tagliare il rating sovrano di Madrid di uno oppure, al massimo, di due gradini. A pesare sull'umore degli investitori sono oggi anche i deboli dati relativi all'attività manifatturiera in Cina nel mese di giugno. I bancari restano sotto pressione. Barclays (GB0031348658) scende del 3%, Deutsche Bank (DE0005140008) del 2,3% e Crédit Agricole (FR0000045072) del 2,4%. Forti vendite anche sui titoli dei produttori di materie prime. BHP Billiton (GB0000566504) perde l'1,3%, Xstrata (GB0031411001) l'1,7% e Total (FR0000120271) l'1,5%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro