eToro

Le borse europee restano deboli, crolla Nokia

I bancari, i minerari ed i titoli dei produttori di automobili sono i più colpiti dalle vendite.

La maggior parte delle principali borse europee continua ad essere debole. La seduta è stata finora volatile. La crisi del debito resta il tema principale sui mercati finanziari. Moody's ha declassato ieri sia la Spagna che Cipro. Il rendimento del titolo decennale spagnolo ha raggiunto oggi il 7%. Si tratta della fatidica soglia che costrinse la Grecia, l'Irlanda e il Portogallo a chiedere un piano di salvataggio. Anche l'Italia resta sotto pressione. Nelle odierne aste di BTP i rendimenti hanno registrato un forte aumento. I bancari, i minerari ed i titoli dei produttori di automobili sono i più colpiti dalle vendite. I farmaceutici, i settori delle telecomunicazioni e delle utilities beneficiano del loro carattere difensivo. Nokia (FI0009000681) perde più dell'11%. L'impresa finlandese ha annunciato il taglio di 10.000 posti di lavoro e lanciato un profit warning sul secondo trimestre. Credit Suisse (CH0012138530) perde l'8,6%. La Banca centrale svizzera (SNB) ha chiesto all'istituto di credito di rafforzare il suo patrimonio entro la fine di quest'anno.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato