Le borse europee restano in rosso

Pesano i timori legati alla situazione del Portogallo. Brillano controtendenza Danisco e Smith & Nephew.

CONDIVIDI
I principali indici azionari europei sono a metà seduta negativi. Il FTSE 100 a Londra perde al momento lo 0,5%, il DAX a Francoforte lo 0,8% e il CAC40 a Parigi l'1,6%. Sulle borse del Vecchio Continente pesano i nuovi timori legati alla crisi del debito sovrano. Secondo quanto riporta il settimanale tedesco "Der Spiegel" nella sua ultima edizione la Francia e la Germania starebbero cercando di convincere il Portogallo a ricorrere al fondo salva-stati predisposto dall'Unione Europea. Tra i bancari Royal Bank of Scotland (GB0006764012) perde lo 0,5%, Commerzbank (DE0008032004) il 2,1% e Crédit Agricole (FR0000045072) il 3,1%. Tra i minerari BHP Billiton (GB0000566504) scende dell'1,5%, Rio Tinto (GB0007188757) dell'1,6% e Xstrata (GB0031411001) del 2,5%. Il prezzo del rame scende oggi a Londra per la quinta seduta di fila.
Deutsche Telekom (DE0005557508) perde l'1,4%. Credit Suisse ha tagliato il suo rating sul titolo dell'operatore telefonico ad "Underperform".
Danisco
(DK0010207497) sale di circa il 26%. DuPont (US2635341090) ha annunciato che acquisterà il gruppo danese per $5,8 miliardi in contanti. Smith & Nephew (GB0009223206) sale dell'11,5%. Secondo "Sky News" l'impresa britannica avrebbe rifiutato un offerta di 7 miliardi di sterline di Johnson & Johnson (US4781601046).
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption