Le borse europee restano in rosso

Preoccupa la situazione della Grecia. Forti vendite sui bancari e sui minerari.

CONDIVIDI
Le borse europee hanno incrementato le loro perdite. Sul mercato sono riaumentati i timori relativi alla crisi del debito. L'Eurogruppo ha fatto nel summit di venerdì scorso solo pochi progressi sul dossier greco. Wolfgan Schäuble, il Ministro tedesco delle Finanze, ha avvertito durante il fine settimana che Atene riceverà la prossima tranche d'aiuti solo se manterrà i suoi impegni. Ad aumentare l'incertezza è anche l'indebolimento della coalizione di governo in Germania dopo la sconfitta subita ieri alle elezioni nel Land di Berlino. Tra i bancari Barclays (GB0031348658) perde il 4,7%, Commerzbank (DE0008032004) il 3,2% e Société Générale (FR0000130809) il 5,1%. Il calo dei prezzi dei metalli pesa sui minerari. Anglo American (GB00B1XZS820) perde il 3,8%, BHP Billiton (GB0000566504) il 3,7% e Rio Tinto (GB0007188757) il 4,1%.
Michelin (FR0000121261) scende del 6%. Morgan Stanley ha declassato il titolo del produttore di pneumatici ad "Underweight".

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption