Le borse europee restano in rosso

A pesare sull'umore degli investitori è ancora una volta la crisi del debito.

CONDIVIDI
Le borse europee sono a metà seduta negative. A pesare sull'umore degli investitori è ancora una volta la crisi del debito. La situazione a Washington non si è ancora sbloccata, gli USA sono sempre più vicini ad un default. Moody's ha messo inoltre sotto osservazione il rating della Spagna per un possibile downgrade. Tra i bancari Barclays (GB0031348658) perde il 2,8%, Deutsche Bank (DE0005140008) l'1,4% e Crédit Agricole (FR0000045072) il 2,7%. Veolia Environment (FR0000124141) perde l'8,6%. Il leader mondiale dei servizi per l'ambiente ha lanciato un profit warning sul 2011. Michelin (FR0000121261) scende del 4,5%. Il produttore di pneumatici ha generato nel primo semestre un utile operativo di €971 milioni. Gli analisti avevano previsto €990 milioni. Vodafone (GB00B16GWD56) sale del 4,2%. Verizon Wireless ha annunciato che distribuirà $10 miliardi in dividendi. Vodafone controlla il 45% dell'operatore statunitense di telefonia mobile.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro