Le borse europee salgono a metà seduta

Brillano i titoli dei produttori di automobili e di materiali per le costruzioni. BP resta sotto pressione.

CONDIVIDI
Dopo una debole apertura i principali indici azionari europei sono a metà seduta positivi. Il FTSE 100 a Londra guadagna al momento lo 0,3%, il DAX a Francoforte lo 0,6% e il CAC40 a Parigi lo 0,9%. Un'asta di bonds della Spagna ha registrato una domanda superiore alle previsioni. Il Presidente del fondo pensioni della Cina ha inoltre dichiarato di credere che l'euro si stabilizzerà gradualmente e sopravviverà alla crisi del debito sovrano. Le due notizie hanno tranquillizzato gli investitori. L'euro è risalito fino a circa 1,2080 dollari. La maggior parte dei bancari è passata in positivo. I titoli dei produttori di automobili sgommano su tutte le piazze finanziarie. Joachim Schmidt, il responsabile commerciale di Mercedes, si attende per quest'anno un aumento delle vendite di almeno il 7%. Ciò significa che il marchio tedesco dovrebbe registrare nel 2010 una crescita doppia di quella dell'intero mercato.
Lafarge (FR0000120537) e Saint Gobain (FR0000125007) guadagnano a Parigi rispettivamente il 4,2% e il 4,5%. Citigroup ha alzato il suo rating sui titoli dei due giganti del settore dei materiali da costruzione a "Buy".
Dopo il crollo registrato ieri al NYSE BP (GB0007980591) perde a Londra il 4,4%. L'impresa britannica ha comunicato questa mattina di non essere a conoscenza dei motivi che hanno causato il forte declino del suo titolo. BP sarebbe una compagnia robusta. BP ha d'altra parte ammesso che i costi del disastro nel Golfo del Messico sono saliti nel frattempo già a $1,43 miliardi. Sulla scia di BP Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) perde l'1% e Total (FR0000120271) lo 0,7%.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro