Le borse europee salgono ancora, Milano la migliore

Un laptop mostra un grafico

I principali listini azionari europei hanno chiuso oggi per la quarta seduta di fila in rialzo. Il FTSE 100 a Londra ha guadagnato lo 0,5%, il DAX a Francoforte lo 0,5%, il CAC40 a Parigi lo 0,5%, il FTSE MIB a Milano l’1,2% e lo SMI a Zurigo lo 0,9%. Le borse del Vecchio Continente hanno continuato a beneficiare dei positivi dati macroeconomici pubblicati ieri e del calo dei timori relativi ai risultati degli “stress tests” sulle banche europee.
La maggior parte dei bancari ha chiuso anche oggi in rialzo. HSBC (GB0005405286) ha guadagnato lo 0,6%, Lloyds Banking Group (GB0008706128) l’1,7%, Deutsche Bank (DE0005140008) lo 0,5%, BNP Paribas (FR0000131104) l’1,1%, UniCredit (IT0000064854) il 3,2%, BBVA (ES0113211835) l’1,1% e Credit Suisse (CH0012138530) lo 0,9%.
Nel settore minerario BHP Billiton (GB0000566504) ha guadagnato l’1,8%, Kazakhmys (GB00B0HZPV38) il 2,5%, Rio Tinto (GB0007188757) il 3,2% e Vedanta (GB0033277061) l’1,6%. Il prezzo del rame è salito anche oggi a Londra. Antofagasta (GB0000456144) ha guadagnato il 4,1%. Citigroup ha alzato il suo rating sul titolo dell’impresa mineraria da “Hold” a “Buy”.
Tra i petroliferi Eni (IT0003132476) ha guadagnato l’1,2%, Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) lo 0,6% e Total (FR0000120271) lo 0,7%. Il prezzo del petrolio ha superato nel pomeriggio a New York quota $76.
Peugeot
(FR0000121501) ha guadagnato il 2,1%. Il gruppo francese ha annunciato che creerà in Cina una joint venture con Chongqing Changan Automobile (CNE000000R36) per costruire automobili e piccoli veicoli commerciali. Tra gli altri titoli del settore BMW (DE0005190003) ha guadagnato lo 0,6%, Fiat (IT0001976403) l’1,2%, Renault (FR0000131906) l’1,1% e Volkswagen (DE0007664005) l’1,2%. L’ACEA, l’associazione dei costruttori europei di automobili, ha comunicato che la produzione di automobili è aumentata in Europa nel primo trimestre del 34%.
Infineon (DE0006231004) ha chiuso in rialzo dell’1,5%. Secondo delle voci di stampa il secondo produttore europeo di semiconduttori sarebbe vicino alla cessione della sua unità dei chip per i cellulari ad Intel (US4581401001).
Schneider Electric (FR0000121972) ha guadagnato il 2,3%. Credit Suisse ha alzato il suo rating sul titolo del gruppo francese da “Neutral” ad “Outperform”.
BT Group (GB0030913577) ha chiuso in rialzo del 2,9%. L’operatore telefonico ha raggiunto un accordo con i sindacati sulle retribuzioni dei suoi dipendenti.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100€
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borse Europee

Copia dai migliori traders

Trading senza commissioni

Trading senza commissioni

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.