Le borse europee si indeboliscono

Vendite sui bancari. Male Infineon e Nestlé. Bene il settore dell'auto.

CONDIVIDI
Dopo un'apertura leggermente positiva la maggior parte delle borse europee è passato in rosso. Il dato sul PIL della Grecia nel primo trimestre è stato rivisto al ribasso, da -4,8% a -5,5%. La notizia ha fatto aumentare ulteriormente i timori relativi alla situazione di Atene. I bancari, che avevano accennato una ripresa, sono tornati a soffrire. Commerzbank (DE0008032004) perde il 2,4%, Crédit Agricole (FR0000045072) l'1,2% e UniCredit (IT0000064854) l'1,9%. Infineon (DE0006231004) perde il 2,4%. Morgan Stanley ha tagliato il suo rating sul titolo del secondo produttore europeo di semiconduttori da "Overweight" ad "Equal-weight". Nestlé (CH0012056047) perde lo 0,7%. Barclays ha tagliato il suo rating sul titolo del leader mondiale dell'industria alimentare da "Overweight" ad "Equal-weight". Nel settore dell'auto BMW (DE0005190003) guadagna lo 0,7%, Fiat (IT0001976403) lo 0,6% e Volkswagen (DE0007664005) l'1,3%. Secondo delle voci di stampa General Motors (US37045V1008) starebbe studiando una vendita di Opel.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro