etoro

Le borse europee si avvitano al ribasso

Pioggia di vendite sui bancari. Male anche i titoli dei produttori di materie prime.

I principali listini azionari europei hanno incrementato notevolmente le loro perdite rispetto alle quotazioni di apertura. Il FTSE 100 a Londra perde al momento l'1,2%, il CAC40 a Parigi l'1,6% e il DAX a Francoforte l'1,2%. Sulle borse del Vecchio Continente pesa l'aumento dei timori relativi alla crisi della Grecia. I credit default swaps (CDS) a 5 anni sul debito del governo greco hanno raggiunto oggi un nuovo record storico e superato nientemento quelli dell'Islanda. L'indice ASE Composite perde attualmente ad Atene il 4,7%.
I bancari soffrono in particolar modo. Barclays (GB0031348658) perde il 2,4%, Royal Bank of Scotland (GB0006764012) il 2,3%, Commerzbank (DE0008032004) il 3%, Deutsche Bank (DE0005140008) il 2,7%, Crédit Agricole (FR0000045072) il 3,6% e Société Générale (FR0000130809) il 3,6%.
Il calo dei prezzi delle materie prime pesa sui minerari ed i petroliferi. BHP Billiton (GB0000566504) perde il 2%, Rio Tinto (GB0007188757) l'1,9%, Vedanta (GB0033277061) il 2,5%, BP (GB0007980591) l'1,1% e Total (FR0000120271) l'1%.
British Airways
(GB0001290575)
guadagna lo 0,1%. La linea area britannica ha ratificato il suo accordo di fusione con Iberia (ES0147200036).
Hennes & Mauritz (SE0000106270) sale di più del 5%. La seconda catena europea d'abbigliamento ha aumentato nel suo primo trimestre fiscale l'utile prima delle tasse del 42%.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS