Le borse europee si indeboliscono

Dopo aver tentato una reazione la maggior parte dei bancari è passata in rosso. Bene Fiat e Siemens.

CONDIVIDI
Quasi tutte le principali borse europee scendono a metà seduta, al momento sale solo Francoforte. Gli investitori non vogliono correre rischi prima della pubblicazione dell'importante rapporto sull'occupazione negli USA. Sul mercato continua ad esserci inoltre un'elevata incertezza a causa della crisi della Grecia. I manifestanti hanno bloccato oggi ad Atene il Ministero delle Finanze. Dopo aver tentato una reazione la maggior parte dei bancari è passata in rosso. Barclays (GB0031348658) perde lo 0,8% e BBVA (ES0113211835) lo 0,7%. Male anche i titoli dei produttori di materie prime. BHP Billiton (GB0000566504) perde l'1%, Rio Tinto (GB0007188757) l'1,2% e BP (GB0007980591) lo 0,6%. Fiat (IT0001976403) guadagna il 3,4%. Il Lingotto ha raggiunto un accordo per acquistare la partecipazione del Dipartimento del Tesoro degli USA in Chrysler per $560 milioni. Siemens (DE0007236101) guadagna l'1,6%. UBS ha introdotto il titolo del conglomerato tedesco ella sua "Key Call List" con un target sul prezzo a €120.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption