Le borse europee si rialzano

Rimbalzano i bancari. A Francoforte in luce E.ON e RWE, a Milano sgomma Fiat.

CONDIVIDI
Dopo una debole apertura quasi tutti i principali indici azionari europei sono passati in nero. L'OCSE ha alzato le sue stime di crescita per la zona euro nel 2011 da +1,7% a +2%. L'OCSE ha indicato inoltre che l'economia greca potrebbe tornare a crescere nel 2012. I bancari sono rimbalzati. Barclays (GB0031348658) guadagna il 2%, Commerzbank (DE0008032004) lo 0,9% e BNP Paribas (FR0000131104) l'1,4%. E.ON (DE0007614406) e RWE (DE0007037129) guadagnano a Francoforte rispettivamente il 2,6% e il 2,3%. Secondo delle voci di stampa i due giganti delle utilities potrebbero ottenere degli sgravi fiscali se dovessero accettare di accelerare l'uscita dal nucleare. Fiat (IT0001976403) sale del 2,9%. Sergio Marchionne ha dichiarato oggi che il Lingotto salirà al 51% di Chrysler entro la fine dell'anno.
Nel settore dei semiconduttori Infineon (DE0006231004) scende dello 0,8% e STMicroelectronics (NL0000226223) dello 0,2%. Applied Materials (US0382221051), il primo fornitore al mondo di infrastrutture per la produzione di semiconduttori, ha fornito un debole outlook sul corrente trimestre.
Vodafone
(GB00B16GWD56)
perde lo 0,2%. Nomura ha tagliato il suo rating sul titolo del colosso della telefonia mobile da "Buy" a "Neutral". Cable & Wireless Communications (GB00B5KKT968) scende del 9,2%. Il gruppo britannico ha avvertito che la situazione resta difficile in alcuni suoi mercati.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro