L'euro riscende al di sotto di 1,31 dollari

La ripresa dell'euro è stata di breve durata. La valuta europea è scesa nel pomeriggio fino a 1,3086 dollari. La Banca Centrale Europea aveva fissato a metà giornata il cambio euro-dollaro a 1,3112 (martedì: 1,3155). Sull'euro continuano a pesare i timori relativi alla crisi del debito sovrano. Fitch ha avvertito ieri che potrebbe tagliare il rating della Grecia a livello "junk", cioè spazzatura. L'euro continua ad indebolirsi perciò anche rispetto al franco svizzero. L'euro è sceso nel pomeriggio fino a CHF 1,2487 ovvero ad un nuovo minimo storico.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS