L'euro va a picco, la BCE si spacca su acquisto bond

La valuta europea è scesa fino a 1,3648 dollari ovvero ai minimi da febbraio.

CONDIVIDI
L'euro ha accelerato nel pomeriggio al ribasso. La valuta europea è scesa fino a 1,3648 dollari. Era dallo scorso 22 febbraio che l'euro non scendeva a tali livelli. La Banca Centrale Europea aveva fissato a metà giornata il cambio euro-dollaro a 1,3817 (giovedì: 1,4044). Jürgen Stark, membro tedesco del comitato esecutivo della BCE, nonché capoeconomista, ha dato le dimissioni. La versione ufficiale è che Stark si sia dimesso "per ragioni personali", ma la stampa tedesca non ha dubbi: il vero motivo delle sue dimissioni sarebbe il conflitto all'interno della BCE sull'acquisto dei titoli di stato dei paesi in difficoltà. Stark si era in effetti sempre opposto all'intervento dell'istituto di Francoforte sul mercato secondario dei bond. Le dimissioni di Stark hanno fatto aumentare i dubbi degli investitori sulle capacità di Eurolandia di superare la crisi. A pesare sull'euro è anche una notizia riportata da "Bloomberg" secondo cui il Governo tedesco avrebbe preparato un piano di emergenza per aiutare le banche e le compagnie assicurative in caso la Grecia dovesse dichiarare default.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro