L'OCSE taglia le stime sul PIL della zona euro

L'OCSE prevede per l'Italia due anni di recessione.

CONDIVIDI
L'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) ha tagliato le stime sul PIL della zona euro nel 2012 da +0,3% a -0,1% e nel 2013 da +1,4% a +0,9%. Per l'Italia l'OCSE prevede due anni di recessione. Il PIL italiano dovrebbe calare quest'anno dell'1,7% ed il prossimo dello 0,4%. In precedenza l'OCSE aveva previsto per quest'anno un calo dello 0,5% e per il prossimo una crescita dello 0,5%.
L'OCSE è diventata più ottimista sugli USA e prevede ora per il 2012 una crescita del 2,4% (da +2,0%) e per il 2013 del 2,6% (da +2,5%).

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption