L'Unione Europea aumenta la pressione sulla Grecia

Secondo il Commissario europeo agli Affari economici e monetari non ci sarebbe più tempo per delle lunghe trattative.

CONDIVIDI
Prima della decisione sul pagamento di nuovi aiuti l'Unione Europea ha aumentato la sua pressione sulla Grecia. Olli Rehn, il Commissario europeo agli Affari economici e monetari, ha dichiarato al quotidiano tedesco "Die Welt" che è necessario ora un veloce accordo sulle ulteriori misure di austerità. Secondo Rehn non ci sarebbe più tempo per delle lunghe trattative, sarebbe indispensabile che tutti i partiti politici greci siano "costruttivi" e sostengano il programma di riforme richiesto dall'Unione Europea e dal Fondo Monetario Internazionale. Rehn ha indicato che a giugno c'è la possibilità di risolvere i problemi oppure di gettare al vento un'occasione.
Il vertice fra il premier greco George Papandreou e i leader dei principali partiti d'opposizione sulle nuove misure di austerità si è concluso venerdì scorso con una nulla di fatto. L'Unione Europea vuole che le ulteriori riforme in Grecia abbiano un ampio consenso politico perchè teme che un possibile cambiamento di Governo nel futuro possa mettere a rischio il rimborso degli aiuti.

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro