Moody's taglia il rating di 15 grandi banche mondiali

Credit Suisse la più penalizzata con un taglio di tre gradini.

CONDIVIDI
Moody's ha tagliato il rating di 15 grandi banche mondiali. Nel dettaglio l'agenzia statunitense ha declassato Credit Suisse (CH0012138530) di tre gradini da "Aa1" a "A1". La banca svizzera è stata la più penalizzata dalla scure di Moody's. Tra le altre banche europee Barclays (GB0031348658) è stata declassata da "A1" a "A3", HSBC (GB0005405286) da "Aa2" a "Aa3", Lloyds Banking Group (GB0008706128) da "A1" a "A2", Royal Bank of Scotland (GB0006764012) da "A2" a "A3", Deutsche Bank (DE0005140008) da "Aa3" a "A2", BNP Paribas (FR0000131104) da "Aa3" a "A2", Crédit Agricole (FR0000045072) da "Aa3" a "A2", Société Générale (FR0000130809) da "A1" a "A2" e UBS (CH0024899483) da "Aa3" a "A2". Tra le banche statunitensi Moody's ha tagliato il rating di Bank of America (US0605051046) da "Baa1" a "Baa2", di J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) da "Aa3" a "A2", di Citigroup (US1729671016) da "A3" a "Baa2", di Goldman Sachs (US38141G1040) da "A1" a "A3" e di Morgan Stanley (US6174464486) da "A2" a "Baa1". Moody's spiega in una nota che le banche declassate sono esposte in particolar modo ai rischi e alla volatilità dei mercati dei capitali.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption