Royal Bank of Scotland potrebbe uscire dall’APS già nel 2011

Un laptop mostra un grafico

Royal Bank of Scotland (GB0006764012) sale al momento a Londra con alti volumi di scambio del 5%. Secondo quanto riporta il “Financial Times” Royal Bank of Scotland potrebbe uscire prima del previsto dall’Asset Protection Scheme (abbr. APS), il programma promosso dal Governo britannico per ripulire i bilanci delle banche dagli assets tossici. Stephen Hester, il numero uno di Royal Bank of Scotland, ha finora sempre indicato che il gruppo sarebbe potuto uscire dall’APS al più presto nel 2012. Secondo delle indiscrezioni raccolte dal “Financial Times” ci sarebbero però al momento delle trattative in corso con il Governo britannico per anticipare l’uscita dall’APS già alla fine di quest’anno.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borse Europee

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.